Acheter visite, escursioni, citypass...
Nicolas Duffaure
© Nicolas Duffaure

Chartrons

Situato a nord del centro storico della capitale della Nuova Aquitania, il quartiere des Chartrons è un misto di borghesia e spirito bohémien: un must da non perdere a Bordeaux!

Les Chartrons, un quartiere tra attrattività, convivialità e arte di vivere

Antico borgo sviluppatosi a partire dal XIV secolo, les Chartrons rappresenta ancora oggi il mondo del vino, delle botteghe di antiquariato e dei negozi di seconda mano.

Grazie alla riabilitazione della sua architettura e delle sue cantine, alla diversità delle sue attività e al dinamismo dei suoi abitanti, il quartiere di Chartrons può vantare di aver contribuito a rendere Bordeaux una città bella e attraente.
 
Con le sue banchine lungo il fiume dove le navi da crociera hanno sostituito le barche commerciali da un lato e il Giardino Pubblico dall'altro, benvenuto in un luogo che è un vero e proprio assaggio della bella vita che ti farà certamente venire voglia di tornare!

©Nicolas Duffaure
©Nicolas Duffaure

La rue Notre Dame, l’anima di Chartrons

La visita a Les Chartrons può iniziare dalla rue Notre-Dame. Un itinerario da non perdere dove i negozi di antiquariato, da tempo onnipresenti, si mescolano ora a nuovi negozi. Un cambiamento che lo fa somigliare un po' al quartiere parigino Marais, dove i negozi locali e le boutique di moda sono in grado di soddisfare sia la gente del posto che i turisti.

Piena di cantine, ristoranti e negozi alla moda, nella rue Notre-Dame si può fare tutto all'ombra delle frecce gotiche della chiesa di Saint-Louis. Tutto questo nei profumi del gelsomino e nell'imponente glicine che corre lungo la facciata dell'antico quartiere.  

©Nicolas Duffaure
©Nicolas Duffaure

Il quartiere di Chartrons, tra passato e modernità

Viviane Morier, esperta di antiquariato e arredatrice d'interni di un negozio che porta il suo nome, può testimoniarlo. Nel quartiere dal 1983, l'ha visto cambiare:

"Ci sono certamente meno antiquari e venditori di seconda mano, dato che i più anziani sono scomparsi. Ma i giovani hanno preso il sopravvento, orientati agli anni '50, '60, '70 in stile vintage e questo è molto positivo. La rue Notre-Dame è in realtà un paesino dove tutti si conoscono. Ovviamente mi piace il Village Notre-Dame e i suoi quindici negozi di antiquariato, ma anche i nuovi negozi, come la piccola panetteria. Bere un caffè in terrazza quando il tempo è bello nella Place des Chartrons è un vero piacere."

Convivialità e autenticità

Rinfrescarsi e mangiare qualcosa è facile nella Place des Chartrons dove, intorno alla sua Halle ottagonale in metallo risalente al XIX secolo, ce n'è per tutti i gusti. 

Che sia per una tazza di tè nel salone La Vie en Rose, un fish & chips con una pinta di birra al Cambridge (uno dei più antichi pub di Bordeaux), tapas al Bistrot des Anges, dim sum al Man Mo, ostriche alla Cabane Cent Un, frittelle di spinaci presso El Nacional o un piatto preparato da Emiliano Casciello, lo chef italiano de La Réserve, ex cuoco di Philippe Etchebest, c'è una grande varietà davvero per tutti!

©Nicolas Duffaure
©Nicolas Duffaure

Un po' più avanti, nella Notre Dame, puoi concederti un pasticcino gourmet da Micheline e Paulette. Sarai accolto da Juliette e Valentin, che si sono appena stabiliti lì:

"Abbiamo scelto Bordeaux per il suo dinamismo e la sua bellezza, volevamo stare a Les Chartrons! Ci piace il suo aspetto di paese, la sua autenticità, i suoi negozi di antiquariato. Per un drink, apprezziamo l'atmosfera calda e amichevole de La Conserverie, proprio di fronte a casa nostra. E per una buona birra, andiamo a Zytho, rue Latour. Per un'idea regalo c'è l'Atelier dove si può sempre trovare qualcosa. E per pranzo andiamo al P'tit Chez Moi, dove Stéphane offre piatti biologici, locali e vegetariani. E non dimenticare il mercato sui moli!" 

Un quartiere che ama l'arte di strada

Ora è il momento di un po' di gioia per gli occhi. Questa è la proposta del M.U.R. di Bordeaux (Modulabile, Urbano, Reattivo) situato nella Place Avisseau.

Vicino alla Rue du Faubourg des Arts, dove i creatori hanno i loro laboratori artigianali, 35m² all'aperto, dedicati alla creazione urbana contemporanea, permettono ai grafici di esprimere il loro talento.

Un'avventura resa possibile dalla volontà di Pierre Lecaroz:

"Amo lo spirito Chartrons. Il rapporto con i bambini, i genitori e gli insegnanti. Apprezzo i ristoranti locali come la pizzeria La Tradizione, che offre autentiche pizze napoletane, o Chez Aurel e i suoi prodotti freschi, stagionali e attuali. Vorrei che questo posto fosse internazionale. Che diventi un crocevia di culture."

Un sogno che non è così difficile da realizzare. L'inglese, il tedesco, l'irlandese, l'olandese e il fiammingo sono state le lingue parlate in questo luogo per molto tempo durante il periodo di attività portuale. Un'epoca i cui resti architettonici, con il Temple des Chartrons nella rue Notre-Dame e le case gemelle olandesi sulle banchine, ne sono testimonianza. Una storia che può essere scoperta presso il Museo di Storia Marittima di Bordeaux, o al Museo del Vino e del Commercio di Bordeaux, 31 rue Borie.

Street Art Bordeaux
©Street Art Bordeaux

FAIRE SON MARCHÉ, PIQUE-NIQUER ET SE BALADER

Ogni domenica è l'evento da non perdere: il mercato di Chartrons sui moli. Un'occasione per fare acquisti presso le 60 bancarelle, prima di fare un picnic di fronte all'acqua. Un luogo ideale per una passeggiata con vista panoramica sulla riva destra. Da esplorare a piedi, in bicicletta, scooter, rollerblade o skateboard. Ci sono anche parchi per bambini, e uno skate park per adulti!

Da 20 anni, Susy Rosselgong serve ostriche con un bicchiere di vino bianco. Arrivando in camion con suo figlio e sua nuora dalla sua regione di Marennes Oléron, è arrivata con una borsa piena di ostriche.

"È un mercato molto bello dove la vista è magnifica. Apprezzo molto il contatto con una clientela con la quale ho creato un legame e di cui conosco molto bene i genitori e i figli. Essendo da poco andata in pensione, continuerò ad aiutare mio figlio. Se non lo facessi, il mercato di Chartrons mi mancherebbe troppo." 

©Teddy Verneuil
©Teddy Verneuil

Altri quartieri della città di Bordeaux

Tutti i quartieri