Acheter visite, escursioni, citypass...
DL drone
© DL drone

Bassins à flot, Bacalan

Un quartiere aperto agli orizzonti atlantici e la figura della Bordeaux di domani, davanti al ponte levatoio Chaban Delmas, il nuovo emblema della città.

 

LA STORIA LUNGO IL COURS BACALAN E DEI BASSINS A FLOTS 

Se c'è un quartiere con un "carattere marittimo" ancorato nella sua storia, è senza dubbio quello di Bacalan o dei Bassins à flot! Porto di tutti i marinai del mondo, questo sobborgo, lontano da Bordeaux, accoglieva nel XIX secolo le navi più grandi, con le loro "pance cariche" di frutta e cereali. Importante centro industriale, con le sue banchine, questo sito storico ha sempre conservato il suo antico fascino e la sua identità molto particolare.

Dal vecchio Château Trompette al Café de l'Océan, i Bassins à flot hanno un'anima abitata dalla presenza del fiume che ci ricorda, come la risacca, il loro passato commerciale, civile e militare. Ricchi, frizzanti di energia, i Bassins à flot sono ancora pieni di questa memoria popolare e cosmopolita, che risuona delle lotte sindacali, segnati dall'occupazione tedesca, poi abbandonati alle acque della Garonna, prima di rinascere oggi.

L'unico segreto ancora ben custodito: l'etimologia del quartiere Bacalan. Alcuni sostengono che questo colorato sobborgo debba il suo nome ai Terre-neuvas, pescatori che andavano a pescare il baccalà... Altri lo vedono come l'eredità patronimica di una famiglia protestante (i Bacalan) che nel XIX secolo ricopriva alte cariche nella magistratura locale...

Teddy Verneuil
©Teddy Verneuil

BACALAN E BASSINS À FLOTS, OGGI UN "MELTING PORT" 

Luogo cosmopolita e plurale, i Bassins à flot sono soprattutto un quartiere misto. Misto, perché questo quartiere sta scrivendo una nuova pagina della sua storia senza negare il suo patrimonio. Come un'onda in costante movimento, il quartiere si sta trasformando e si sta evolvendo per diventare oggi un quartiere plurale, un "porto di fusione", residenziale, ma anche economico e ricreativo.

Collegamento tra Bordeaux e il suo fiume, i Bassins à flot sono anche un piacevole quartiere dove è possibile passeggiare lungo gli argini e le banchine per ammirare il patrimonio architettonico, testimone del prestigioso passato marittimo del luogo: gru, chiatte, rotaie e silos...

Teddy Verneuil
©Teddy Verneuil

LA CITÉ DU VIN, UN MONDO DI CULTURE

La Cité du Vin, maestosa torre di vetro sulle rive della Garonna, offre uno spettacolare viaggio ricreativo e sensoriale attraverso il mondo del vino dall'antichità ai giorni nostri, attraverso diverse aree in più di 3000 m².

All'ultimo piano si trovano anche un'enoteca "vini del mondo", un wine bar e un ristorante panoramico con vista a 360° sulla metropoli di Bordeaux. E per scegliere la tua futura visita alle Strade del vino di Bordeaux, vai alla zona delle Strade del vino situata al piano terra.

©Nicolas Duffaure
©Nicolas Duffaure

LA BASE SOTTOMARINA, IL CEMENTO GREZZO, L'ACCIAIO, L'ACQUA, L'OSCURITÀ, LA STORIA... E L'ARTE

Luogo fuori dal tempo, la base sottomarina è una delle cinque basi costruite dai tedeschi sulla costa atlantica per ospitare le flotte di sottomarini durante la seconda guerra mondiale. La sua costruzione da parte delle forze di occupazione tedesche iniziò nel 1941 e fu completata nel 1943. Questo gigantesco bunker è organizzato in undici celle collegate da una strada interna.

Oggi questo luogo sotterraneo è diventato uno spazio culturale atipico gestito dalla città di Bordeaux. Durante tutto l'anno, la base sottomarina ospita un programma multidisciplinare: mostre temporanee, concerti, arte lirica, jazz, spettacoli teatrali, danza e altro ancora.

Andarci è sempre un'esperienza: l'immensità del cemento e l'atmosfera unica delle banchine ti sorprenderà, soprattutto per l'attenta illuminazione. Un luogo molto contemporaneo, nel futuristico quartiere dei Bassins à Flots.

Mairie de Bordeaux
©Mairie de Bordeaux

Scopri gli altri quartieri della città di Bordeaux

Tutti i quartieri