Comprare online visite, escursioni, citypass...
Périmètre UNESCO - Scènes de vie
© Périmètre UNESCO - Scènes de vie

Perdersi nella Bordeaux dell'UNESCO

Bordeaux l'orgogliosa. La straordinaria architettura classica e neoclassica ne è testimonianza da oltre due secoli. Il riconoscimento del valore e dell'unità del suo patrimonio settecentesco ha portato alla sua inclusione nella prestigiosa Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO nel 2007. Lungi dal riposare sugli allori, Bordeaux ha proseguito il suo slancio con il progetto urbano avviato nel 1996 dall'ex sindaco Alain Juppé. Da allora, la città si è vestita di una nuova pelle e nuove mura per svelare il suo fascino al pubblico.

  • Easy
  • 5 km
  • 3 H
  • In the city center
  • À pied

Oggi Bordeaux annovera oltre 350 edifici classificati o registrati Monumenti Storici, tra cui tre complessi religiosi classificati come Patrimonio dell'Umanità dal 1998 come parte del Cammino di Santiago de Compostela. L'originalità dell'approccio risiede nell'importanza del perimetro descritto: 1.810 ettari in totale, vale a dire quasi la metà della superficie della città. Inoltre, tutto il territorio della città di Bordeaux, al di fuori dei viali, e otto comuni limitrofi sono interessati dalla cosiddetta zona di sensibilità patrimoniale, anch'essa riconosciuta.


Seguite le borchie in bronzo sul percorso segnalato per scoprire Bordeaux da cima a fondo. Nel corso di questo itinerario autoguidato, sontuose residenze cittadine, dimore imponenti, porte monumentali e facciate dimostrano la portata del grande lavoro intrapreso dall'Intendente Tourny e dai suoi successori. Seguite la guida! 

E per più visite e maggior risparmio, non partite senza l'imperdibile city pass!

  

BORDEAUX, UN'OPERA MONUMENTALE

Monumento ai Girondins
Place des Quinconces

Si erge con i suoi 43 metri di altezza sulla piazza più grande d'Europa. Nonostante il nome, il monumento ai Girondins non è stato eretto per la gloria dell'omonima squadra di calcio della città! Eretto tra il 1894 e il 1902, rende omaggio ai deputati girondini, vittime del Terrore. In cima alla colonna, la statua della Libertà che spezza le catene è oggi visibile in molti punti della città. Ai piedi della colonna, altre sculture e fontane in bronzo offrono una pausa rinfrescante durante la bella stagione. Classificato monumento storico nel 2011, è una delle opere più fotografate di Bordeaux. 

Saperne di più
Maison Gobineau
Allée de Tourny

Osservate quest'antica residenza privata ubicata a pochi passi dalla Place des Quinconces. Non vi ricorda nulla? Immaginato dall'architetto Victor Louis e costruito nel 1789, l'edificio richiama la prua di una nave come a salutare l'oceano nelle vicinanze. Se avete già visto New York, vi farà sicuramente pensare all'illustre  Flatiron Building. Diventato una vera e propria istituzione per la città, il luogo fu un cinema in passato e la prima succursale Citroën della metropoli. Dal 1948, accoglie la Sede del Consiglio Interprofessionale del vino di Bordeaux e il suo bar al piano terra.

Saperne di più
Grand Théâtre
Bordeaux

A due passi dalla casa di Gobineau, il Grand Théâtre dimostra ancora una volta l'abilità dell'architetto Victor Louis. Inaugurato nel 1790, questo tempio del divertimento è maestoso all'interno e all'esterno. Classificato monumento storico nel 1899, è la sede dell'Opera Nazionale di Bordeaux. Alzate lo sguardo per ammirare il portico con le sue dodici statue in pietra (9 muse e le tre dee Minerva, Venere e Giunone). Il portico permette già di assaporare il tono della visita prima di entrare nelle sue sale. Non esitate a spalancare la porta per ammirare lo straordinario scalone d'onore che è servito da modello per l'architetto del Teatro dell'Opera Garnier di Parigi.

Saperne di più
Chiesa di Notre-Dame
Rue Mably

La passeggiata prosegue in Place du Chapelet con la chiesa di Notre-Dame, anticamente chiamata San Domenico. Costruito nello stile barocco caratteristico della Controriforma, il luogo è stato classificato monumento storico nel 1908, così come la cassa dell'organo nel 1971. Completato nel 1707, non è invecchiato per nulla in tre secoli grazie alla completa ristrutturazione effettuata dal Dipartimento dei Monumenti Storici nel 1982. Se l'interno ospita regolarmente concerti grazie alla sua acustica eccezionale, l'esterno non è da meno con la sua piazza che accoglie numerose riprese cinematografiche d'epoca.

Saperne di più
Porte Dijeaux
Rue de la Porte Dijeaux

Ecco una costruzione che fa venir voglia di ascoltare la storia sulle porte. O Meglio ancora: permette di entrare nella nuova Place Gambetta attraverso la porta principale! Ricostruita da Michel Voisin tra il 1748 e il 1753, era la porta occidentale della città fin dall'epoca romana. Durante il regno di Luigi XV ricevette poi il nome di porta Dauphine, in onore del delfino e futuro re Luigi XVI. Liberata dall'obbligo reale, si trova oggi all'inizio (o alla fine) dell'omonima via, ammirata tutto il giorno da abitanti e visitatori. È stata classificata monumento storico nel 1921.

Saperne di più
Palazzo Rohan
Place Pey Berland

Costruito tra il 1771 e il 1784, il Palais Rohan ha visto passare nei suoi lussuosi saloni molte personalità di spicco. A sua volta residenza arcivescovile nel 1784, residenza dipartimentale, sede del tribunale rivoluzionario nel 1791, prefettura della Gironda nel 1800, palazzo imperiale di Napoleone I nel 1808 e residenza reale nel 1815 durante il rego di Luigi XVIII, l'elegante edificio continuò brillantemente la sua carriera quando divenne municipio di Bordeaux nel 1837. Realizzato in stile neoclassico monumentale, il palazzo è protetto come monumento storico dal 1997: il palazzo con il suo cortile principale è stato classificato così come diverse stanze al piano terra, le facciate e i tetti. 

Saperne di più
Cattedrale Sant'Andrea e Torre Pey-Berland
Place Pey Berland

Attigua al palazzo Rohan, la cattedrale Sant'Andrea ha anch'essa ospitato personaggi illustri del tempo. L'elenco è lungo, ma il luogo di culto venne scelto in particolare per celebrare due matrimoni reali: quello di Eleonora d'Aquitania e del futuro Luigi VII, poi quello di Anna d'Austria e Luigi XIII. Costruita dal XII al XVI secolo, la cattedrale in stile gotico ospita uno dei più grandi cori di Francia (15 metri), classificato come monumento storico. A pochi metri dal piazzale, la Torre Pey Berland, un campanile costruito nel XV secolo, sorveglia la città dall'alto dei suoi 66 metri. Un panorama unico...basta avere il coraggio di salire i 233 gradini che portano in cima! 

Saperne di più
Museo d'Aquitania
Cour Pasteur

C'era una volta l'Aquitania, una bellissima regione nel sud-ovest della Francia. Per conoscere la sua storia in modo divertente, basterà acquistare un biglietto per il Museo d'Aquitania. Situato a pochi passi dal centro della città, il museo racconta la storia di Bordeaux e della sua regione, dalla preistoria ai giorni nostri. Oltre alla collezione permanente di circa 70.000 oggetti, le mostre temporanee propongono una visione diversa di quella che oggi chiamiamo Nuova Aquitania.

Saperne di più
Grosse Cloche
Rue Saint-James

Forse avete sentito lo stesso rintocco sullo storico campanile della città? La cosiddetta Grosse Cloche suona 6 volte all'anno in date ben precise: 1 maggio, 8 maggio, 14 luglio, 28 agosto, 11 novembre e la prima domenica di ogni mese a mezzogiorno. La Grosse Cloche, ospita un modello che pesa ben 7800 kg! Un bel bambino fuso nel 1775 che vive felicemente in compagnia del leone d'oro (simbolo dei re d'Inghilterra) che si trova in cima. Oggi il monumento è l'ultimo superstite dell'antica porta difensiva del XIII secolo.

Saperne di più
Place Fernand-Lafargue
Place Fernand-Lafargue

Bambini che corrono, risate dalle terrazze, innamorati che si abbracciano su una panchina, musicisti di strada che cantano... C'è un'atmosfera conviviale e di festa in Place Fernand Lafargue. È difficile immaginare che qualche secolo fa la gogna la rendesse un luogo di terrore. Teatro di torture, il luogo era anche il posto in cui fare acquisti di ogni tipo di cibo. E le bancarelle che vendevano pesce, carne e altri prodotti alimentari hanno progressivamente sostituito lo strumento di morte. Da allora, la piazza ha continuato a crescere ed è diventata una delle più popolari della città!

Saperne di più
Porte Cailhau
Place du Palais

Dopo la collega Dijeaux, vi invitiamo a continuare il vostro porta a porta con la bella Cailhau! Costruita tra il 1493 e il 1496, era l'ingresso principale della città sul lato della Garonna. Questa porta, nota anche come "Porte du Palais", fu utilizzata anche come porta difensiva e arco di trionfo per la gloria del re francese Carlo VIII. Possiamo infatti osservare ancora una nicchia con l'effigie della testa coronata. Classificata monumento storico nel 1883, oggi rivela il suo interno ai visitatori curiosi di saperne di più sulla sua storia.

Saperne di più
Chiesa di San Pietro
Place Saint-Pierre

Sebbene la chiesa di San Pietro sia oggi immersa nel dedalo di stradine della vecchia Bordeaux, un tempo l'edificio sacro aveva i piedi in acqua... o quasi! Costruita nel XIV e XV secolo a pochi passi dal fiume Devèze e poco più dalla confluenza con la Garonna, era una chiesa portuale molto tempo fa. Ricostruita a partire dal 1358 e ristrutturata nel 1882, è stata consacrata nel 1908, anno in cui venne classificata monumento storico dell'UNESCO.

Saperne di più
Place du Parlement
Place du Parlement

Bordeaux potrebbe essere raccontata in piazze! La piazza del Parlamento vi farà viaggiare in Italia grazie alla sua architettura. Creata nel 1754 nel quartiere Saint-Pierre, è delimitata da splendide facciate della prima metà del XVIII secolo. Al centro, una fontana neogotica inglese venne aggiunta nel 1865. Come le sue simili, la piazza ha avuto diverse vite. Creata con il nome di Place du Marché Royal, fu ribattezzata Place de la Liberté durante la Rivoluzione e poi Place du Parlement in omaggio all'istituzione abolita nel 1790. Dal 1952 è stata classificata monumento storico.

Saperne di più
Place de la Bourse
Place de la Bourse

Con lei, si potrebbe pensare di essere tornati all'epoca dei lumi. Chiudendo gli occhi, si può quasi sentire il rumore delle carrozze sull'acciottolato. Benvenuti nella piazza più famosa di Bordeaux! Costruita tra il 1730 e il 1755, Place de la Bourse era un tempo chiamata Place Royale. Situata di fronte alla Garonna, riflette i suoi sontuosi edifici nell'acqua dello specchio vicino. Prima piazza aperta d'Europa, ospita il Palais de la Bourse (Camera di Commercio), l'Hôtel des Douanes e, al centro, la ben nota Fontana delle Trois Grâces (1869). 

Saperne di più
Miroir d’Eau
Place de la Bourse

Non c'è bisogno di chiederglielo per scoprire chi è il più grande specchio d'acqua del mondo! Con i suoi 3.450 m² e il suo serbatoio sotterraneo di 800 m³, lo specchio d'acqua della città è il primo della lista. Inaugurato nel 2006, è uno degli elementi chiave della riqualificazione del lungofiume voluta da Juppé. Con la sua vista sulla Garonna e su Place de la Bourse, il Miroir è senza dubbio uno dei più belli e famosi di Francia. Dalla sua creazione, è diventato uno dei simboli e dei luoghi d'incontro preferiti dagli abitanti e dai visitatori di Bordeaux.

Saperne di più
Perdersi nella Bordeaux dell'UNESCO
  • Étape du parcours
  • Point d'intérêt
Monument aux Girondins
Place des Quinconces
Maison Gobineau
Allées de Tourny
Grand Théâtre
Bordeaux
Grand Théâtre vue d'en haut
© Steve Le Clech Photos
Église Notre-Dame
Rue Mably
église Notre-Dame
© église Notre-Dame
Porte Dijeaux
Rue de la Porte Dijeaux
Porte Dijeaux
© Porte Dijeaux
Palais Rohan
Place Pey Berland
Cathédrale Saint-André & Tour Pey-Berland
Place Pey Berland
Place Pey Berland
© Teddy Verneuil - @lezbroz
Musée d’Aquitaine
Cour Pasteur
Musée d'Aquitaine
© Musée d_Aquitaine
Grosse Cloche
Rue Saint-James
Grosse Cloche
© rh2010
Place Fernand-Lafargue
Place Fernand-Lafargue
Place Fernand-Lafargue
© Gilles Avrine
Porte Cailhau
Place du Palais
Église Saint-Pierre
Place Saint-Pierre
Bordeaux_Saint_Pierre.jpg
© Bordeaux_Saint_Pierre.jpg
Place du Parlement
Place du Parlement
Place du Parlement
© Place du Parlement
Place de la Bourse
Place de la Bourse
Place de la bourse et fontaine des Trois Grâces
© nonglak - stock.adobe_.com
Miroir d’Eau
Place de la Bourse
Miroir d'eau
© ivoderooij - stock.adobe.com

Points d'intérêts

Museo delle Arti Decorative e del Design
Rue Bouffard

39 Rue Bouffard, 33000 Bordeaux

Luogo del patrimonio, è anche rivolto al periodo contemporaneo e presenta opere e mostre di design. Nel 2018, i due edifici che compongono il museo, un palazzo costruito durante l'Ancien Régime e una prigione del XIX secolo, sono stati classificati monumenti storici.

Saperne di più
Rue Sainte-Catherine
Rue Sainte-Catherine

Rue Sainte-Catherine, 33000 Bordeaux

Interamente pedonalizzata dal 1984, rue Sainte Catherine attraversa il centro della città lungo un asse nord-sud, collegando Place de la Comédie, in cui si trova il Grand Théâtre, a Place de la Victoire con la colonna Theimer. Riunisce diversi grandi marchi nazionali e numerose caffetterie e ristorantini, per fare una pausa molto apprezzata.

Saperne di più
Museo Nazionale delle Dogane
Place de la Bourse

1 Place de la Bourse, 33000 Bordeaux

Il Museo Nazionale delle Dogane si trova nell'Hôtel des Fermes du Roi, gioiello architettonico della Bordeaux del XVIII secolo. Si affaccia su Place de la Bourse, unica piazza marittima unica di Francia. Fu costruita originariamente per ospitare l'antenato del servizio doganale, la Ferme Générale, che riscuoteva le tasse per conto del re, e i servizi doganali l'hanno occupata ininterrottamente per più di due secoli.

Saperne di più
Quais rive gauche de Bordeaux
Quais de Bordeaux

33000 Bordeaux

Le rive di Bordeaux sono uno dei più spettacolari patrimoni urbani del mondo, con le loro facciate del XVIII secolo, tra cui molti edifici classificati o iscritti tra i monumenti storici. Sui prati, nei parchi e nei giardini, lungo la Garonna, le banchine sono un luogo in cui rilassarsi, fare shopping e passeggiare, a piedi o in bicicletta.

Saperne di più
CAPC Museo d'Arte Contemporanea
Rue Ferrere

7 Rue Ferrere, 33000 Bordeaux

Attore culturale di riferimento a livello nazionale e internazionale, insignito del marchio Musée de France nel 2002, il CAPC propone un ricco programma di mostre temporanee e spettacoli tutto l'anno, oltre a numerosi eventi culturali e didattici.

Saperne di più

Ainda mais caminhadas