Comprare online visite, escursioni, citypass...

Itinerario sapori di Bordeaux

  • 4,3 km
  • 1 h
  • Dans Bordeaux centre

Decorazioni eccezionali, case tradizionali e prelibatezze in ogni angolo... Concediti una dolce passeggiata ricca di storia.

 

Partenza

1

Ancorato nella storia

Schiavitù, avventure di navigazione, piantagioni, fortune e rovine, prime industrie e commercio alimentare, vita portuale... Le sale al primo piano del Museo d'Aquitania offrono una panoramica del particolare rapporto di Bordeaux con la storia coloniale e, in particolare, il ruolo del cioccolato e dello zucchero nella sua economia.

 

2

La viuzza gastronomica

La rue de la Vieille Tour permette in pochi metri di gustare molte delizie. L'ingresso si trova all'incrocio tra rue de la Porte Dijeaux e il famoso negozio Canelés Baillardran. Oggi dedicata solo al cioccolato, la Maison Darricau (al n. 7 bis) è centenaria, erede di un pasticcere delle Lande che lavorava alla corte spagnola e poi alla corte russa. A fianco (al n°7), troviamo dunes blanches de Chez Pascal. Una breve pausa caffè alla curva della strada, presso l'Alchimiste, una piccola caffetteria. Poco prima di raggiungere il Cours de l'Intendance, al n. 4, Hasnaâ Ferreira incarna la nuova generazione di cioccolaterie pur con gli stessi standard elevati, poiché lavora solo le fave di cacao dello stesso lignaggio e dello stesso terreno, come per i grandi vini. 

3

Perché non una pasticceria da tè nel cuore della Bordeaux classica e chic? Any Teas si trova a una delle estremità del passage Sarget, che collega il Cours de l'Intendance alla splendida chiesa barocca di Notre-Dame. Miremont (5 rue Buffon) non ha la vista della sua illustre sede di Biarritz, ma condivide la stessa decorazione.

4

Le grandi maison della tradizione

Nata come Maison Vene Frères nel 1825, poi Confiserie Badie dal 1903, fu quando divenne Cadiot-Badie nel 1939 che il cioccolato divenne l'ingrediente principale del successo di questa sede quasi immutabile di stucco, legno e marmo (26 Allées de Tourny dal 1900). La Confiserie bordelaise divenne la chocolaterie Saunion nel 1893. Da allora è rimasta della stessa famiglia fino a quando non ha ricevuto l'etichetta "Entreprise du patrimoine vivant" (Azienda del patrimonio vivente) (56, cours Georges Clemenceau).

5

Nel palazzo dello zucchero

Erede e direttore di uno degli ultimi tre zuccherifici di Bordeaux, Henry Frugès aveva un gusto per la musica e le arti. Per ospitare la sua famiglia, intraprese una favolosa ristrutturazione di un palazzo in stile eclettico, coinvolgendo molti artigiani dell'Art Nouveau e dell'Art Déco. Per ospitare i suoi operai, commissionò a Le Corbusier la costruzione di un edificio (cité jardin) a Pessac. Entrambi sono ora classificati come monumenti storici.

Informazioni pratiche

Hôtel Frugès

  • 63 Place des Martyrs de la Résistance. 

Maison Municipale Le Corbusier

  • Mer.-sab. 10-13 e 14-18 ; dom. 14-18
  • 4, rue Le Corbusier, 33600 Pessac
  • Tel. 05 57 93 65 40 / 05 56 36 56 46